Forum

PROPOSTO DA Prova di analisi musicale WEP 2

(Scritto il 21/04/2010 alle 22:28:27)

Because
"Because" di Lennon-Mc Cartney, è uno dei brani più suggestivi dei Beatles. Proviamo a individuare gli aspetti più innovativi della parte compositiva e a capire il motivo per cui riesce a sorprenderci nonostante l'apparente semplicità.


Messaggi di risposta rilasciati

Ultimo messaggio scritto
Luca Tongiani
(Scritto il 05/05/2010 alle 17:49:09)   
Il brano proposto, presenta vari motivi di interesse (escludendo la sua oggettiva bellezza):

L'arpeggio inziale è sicuramente ispirato alla "Sonata al chiaro di Luna" di L.v.Beethoven, ma ascoltando il suono dello strumento, si sente che sembra si un clavicembalo elettrico, ma con "qualcosa" di caratteristico e sperimentale, quella sfumatura, informandomi sulla rete è data da una sovra-incisione di chitarra da parte di Lennon.

La linea vocale ha poi vari cori sovra-incisi (9 in totale) che contribuiscono a rendere Onirico il brano ; Ed infine i fraseggi di Sintetizzatore Moog, uno degli strumenti che i Beatles per primi utilizzarono nel Rock.

Se qualcuno ha da aggiunge info sul brano (o correggere alcuni miei errori se ve ne fossero)...prego avanti il prossimo ;)


Luca Tongia

Stefano Zeni
(Scritto il 05/05/2010 alle 23:00:19)   
Ciao ragazzi, ecco delle piccole informazioni,che ho trovato su wikypedia.
John Lennon si ispirò alla sonata per piano in Do# minore, Opera 27 n° 2 (universalmente nota come Al chiaro di luna) di Beethoven, che Lennon aveva sentito suonare a Yoko Ono e alla quale aveva chiesto di riprodurre gli accordi al contrario; e ne aveva tratto una delicata composizione, certamente la più complessa dal punto di vista armonico in cui il quartetto si fosse cimentato in tutta la propria carriera.

George Martin intervenne direttamente per incidere gli arpeggi al clavicembalo elettrico, successivamente furono sovrainciste le parti del moog suonato da Harrison e le parti vocali.

Luca Garrone
(Scritto il 10/05/2010 alle 16:05:06)   
Ciao ragazzi, ecco i miei "two cents":

Armonicamente il pezzo è tra i più complessi dei Beatles e del rock a loro contemporaneo (1969). Si ispira alla sonata in C#min di Beethoven.

L'arrangiamento vocale fonda su tre parti (Lennon, McCartney, Harrison), ognuna triplicata in modo da ottenere nove voci in totale. L'espediente ricorda i Beach Boys.

C'è poi l'arpeggio di clavicembalo elettrico (suonato da George Martin) doppiato dalla chitarra di Lennon, amplificata con un Leslie.
L'uso del moog, inoltre, è originale (solo i Monkees l'avevano fatto prima) e sottolinea lo spirito di ricerca sonora che caratterizzava i Beatles.

Il mood del brano è malinconico, ma il testo scorre piuttosto semplice, senza sottintesi o metafore oscure come in altre canzoni della band.

Passo la p

Luca Garrone
(Scritto il 10/05/2010 alle 16:19:08)   
Dimenticavo: non so se l'avete notato anche voi, ma la linea melodica vocale che chiude il pezzo sembra si interrompa bruscamente.
Invece di risolvere e concludersi come in un normale brano rock, lascia quasi un senso di tensione e voluta incompiutezza...

Ora passo e chiudo sul serio. Ciao!

Giuseppe Nocerino
(Scritto il 11/05/2010 alle 10:44:59)   
Salve a tutti... Parliamo di questo brano:

Because (The Beatles), 1969 appartenente all'album "Abbey Road". Come già detto da altri utenti una delle particolarità del brano è la chiara ispirazione alla Sonata al chiaro di Luna di Beethoven. La parte in questione è suonata da un clavicembalo elettrificato con un Leslie speaker. Il tappeto di clavicembalo, suonato da George Martin, viene poi doppiato, prima dell'entrata delle nove voci eseguite per tre volte da Lennon, Mc Cartney e Harrison, dalla chitarra dello stesso Lennon.
Si nota una particolare malinconia nella linea vocale, caratteristica dei ragazzi di Liverpool, anche nel tappeto musicale vi è la ricerca di una tetralità nonstante il testo non sia tra i più complessi della band. Si sente anche la chiara ispirazione nei confront

Giuseppe Nocerino
(Scritto il 11/05/2010 alle 10:49:24)   
..dei rivali Beach boys, per quanto riguarda l'uso "estremo" delle voci. Inolter vi è, nell'arrangiamento, anche la presenza del moog ancora non molto usato all'epoca!
Quindi un brano innovativo seppur forse non molto rivoluzionario. La bravura della band è stata quella di fondere le influenze provenienti dalla musica classica, dalla musica innovativa contemporanea e dalla tecnologia a disposizione. Uno dei migliori brani che abbia mai ascoltato dei Beatles sicuramente, originale ma non geniale come ad esempio "I'm only sleeping" dall'album Revolver.

Lorenzo Castiglia
(Scritto il 20/05/2010 alle 10:50:14)   
ascoltando il brano gli elementi che mi hanno colpito maggiormente sono stati: - l'impatto delle voci sovraincise - l'utilizzo di strumenti originali (clavicembalo elettrico, sintetizzatore) che tende a conferire un ruolo importante alla musica, nonostante siano le voci a predominare il brano - la semplicità con cui viene espresso (testo) un tema quasi "esistenziale" e la malinconia con la quale cerca di dare una risposta ("Because") che non trova

  Aggiungi un messaggio di risposta Indietro
Condividi questa pagina